Lindt Excellence 70%

Lindt Excellence 70%

Lindt non dovrebbe necessitare di presentazioni, da sempre la nota azienda storica è associata al cioccolato di qualità tra i consumatori di tavolette.
Purtroppo tra i cultori non è così apprezzata, anzi, spesso viene usato come paragone negativo.
Le ragioni sono molteplici e questa tavoletta le rappresenta tutte.
Il marketing aziendale spinge sul nome “Excellence” (eccellenza) e sul termine “nero intenso”. La grande industria ci ha abituati al fatto che nero e amaro, siano pregi nel cioccolato fondente. Non è così.
Nero spesso è sinonimo di bruciatura del seme, che serve a “cancellarei difetti di un cacao di bassa qualità.
L’aggiunta di vaniglia nel prodotto, fa pensare a un tentativo maggiore di copertura delle note aromatiche considerate sgradevoli.

Questa tavoletta risulta tendente all’amaro con note vanigliate e cioccolatose, di cocco e di cemento bagnato.
Un prodotto di basso livello, che lascia l’amaro in bocca (in tutti i sensi) e che non consiglierei a nessuno.



Rispondi


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: