Domori Apurimac 70%

Domori Apurimac 70%

Di Domori potremmo parlarne molto a lungo, e ne troveremo il tempo più avanti. Per ora mi limiterò ad accennare qualcosa a riguardo.
L’azienda di None, fondata da Gianluca Franzoni a fine degli anni ’90, ha una storia travagliata e affascinante per lo più.
Alla nascita fu la più grande innovazione cioccolatiera nel panorama italiano, fino a che non è entrata a farne parte Illy.
Sono molto affezionato a Domori, è da tanti anni che ne degusto le prelibatezze, ed è da qualche tempo che il cioccolato prodotto dall’azienda, non soddisfa più le mie aspettative. Potrei azzardare a dire che la qualità del cioccolato sia inversamente proporzionale alla fama del marchio.

Arriviamo al dunque. Ci troviamo davanti a una delle tavolette monorigine Domori, prodotta con cacao peruviano proveniente dall’area dell’Apurimac.
Il cioccolato presenta note di fiori, cocco e melassa, con un finale leggermente tannico e una nota acetica.
Purtroppo non posso dire che sia lo stesso Apurimac di quattro o cinque anni fa, e i difetti del cacao utilizzato sono notevoli. Un vero dispiacere.



Rispondi


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: